Il “ PAESE e il suo GRANO” A San Teodoro laboratori e mostre del pane rituale in Sardegna.


Mostra “Il Paese e il suo grano” – San Teodoro dal 22 giugno al 4 luglio 2019 ufficio turistico San Teodoro e Chiesa di San Teodoro – Cuore doppio, realizzato da Fadda Anna Rita di Settimo San Pietro.

Due giorni di laboratori, sabato 22 giugno in piazza quello sui pani rituali a cura dell’Associazione Culturale La Cucina delle Matriarche (Direzione Laboratoriale a cura delle maestre Antonietta Spanu e Anna Rita Fadda) mentre domenica 23 giugno, a cura della Dottoressa Giovanna Fundoni, dell’Archeologa Valeria Congiatu dell’Associazione Sicut Erat, Università di Sassari, il laboratorio dell’epoca nuragica davanti al falò. Inizia così la festa della prima edizione del museo itinerante dei pani sardi che si protrarrà fino al 4 luglio (e con previsioni di ripresa l’anno venturo) con l’esposizione dei pani quotidiani all’interno dei locali dell’Ufficio Turistico del Comune mentre quello dei pani votivi si terrà nella Chiesa di San Teodoro sempre al centro in Piazza Gallura. Le mostre ricche di ben 800 gioielli di pane sono visibili tutti i giorni dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 24.00. Uno dei pezzi di maggior difficoltà di lievitazione è il pane d’orzo. Una festa voluta ed ideata dalle associazioni di San Teodoro (Ass. Culturale Kindà, Ass. Arti e Mestieri Teodorini e dell’Istituto delle Civiltà del Mare -I.Ci.Mar), con il patrocinio del Comune di San Teodoro, rappresenta quindi un evento che vuole coinvolgere il turista nella conoscenza della cultura isolana, e sostenerne la sua tutela. I sentieri del pane sono comuni in ogni dove a tutte le latitudini. Uniscono le genti del mondo per fatica, impegno, sacrifici, simboli e manualità.

Continua a leggere
, , , , , , , , , ,

Repetita iuvant …ecco un nuovo Degustibus 2019

Repetita iuvant (le cose ripetute aiutano) .

Visto il successo ottenuto lo scorso anno dalla manifestazione organizzata da Michele Cabras, che vorrei ringraziare in anticipo per l’invito rinnovato. Degustibus raddoppia quest’anno con un programma arricchito dall’esperienza maturata nella precedente stagione.

Il cibo non solo come alimento, destinato a gratificare il palato ma anche e soprattutto come elemento di cultura, storia, tradizione e radici legati alla nostra terra.

Continua a leggere
, , , , , , , , ,

“NURAGICA” a Nuoro

Blog tour Nuragica Insieme a: @robadanatti@leplume_@sardiniamood

@graziella_carboni@giorgiomuceli@flanieren_in_sardegna@tacchinobicilindrico@erykakosta@igers_sardegna@yallerssardegna … alla prossima 👋

É passata poco più di una settimana dal blog tour a cui ho partecipato sabato 16 febbraio insieme ad altri Instagrammers e Bloggers di tutta la Sardegna in occasione dell’inaugurazione della mostra “Nuragica” a Nuoro. Per me è stata la seconda volta che la visitavo (la prima, circa più di un anno fa ad Olbia al Museo Archeologico) ma, vi confesso, ero ugualmente curiosa anche perché sapevo che non sarebbe stata uguale, molti elementi e il percorso espositivo sono stati incrementati e riadattati anche in funzione al contesto in cui ora si trova.

Continua a leggere

LA MIA ESPERIENZA CON #ARBOREASTORIES

100% Latte Sardo

Tradizioni millenarie e tecniche innovative di coltura e allevamento. Produttività e rispetto del lavoro delle persone. Sostenibilità ambientale e alta qualità.

Continua a leggere
, , , , , , ,

DeGustibus …. e quel sapore in più!

SAMSUNG CAMERA PICTURES

SAMSUNG CAMERA PICTURES

La Domenica di DeGustibus è terminata solo da una settimana, ma in me − e sono certa in tantissimi altri − il ricordo è ancora molto vivo.

Continua a leggere

, , , , , , , , , , ,

La prima edizione di DeGustibus. Scenario al Poetto dell’arte culinaria sarda

 

30743255_10155462911136765_7404695081988390912_nChe i ” gusti ” (sia quelli per il cibo che quelli nei rapporti sociali) siano un fatto personale, anzi personalissimo, è fuor di dubbio.

Già Plutarco, nelle sue famose Vite parallele, aveva attribuito a Giulio Cesare l’espressione “De gustibus non est disputandum” (sui gusti non si discute.).

E’ divenuto un luogo comune sino ai giorni nostri per ogni discussione che ha come oggetto, una scelta.

Pare infatti che il nostro celebre condottiero, invitato ad una cena da Valerio Leone, che credendo di far cosa rara, aveva offerto ai commensali gli asparagi al burro (aborrito dagli ospiti che definivano il condimento “cibo barbaro”, anzichè il più conosciuto ed usato olio d’oliva) avesse esclamato la celeberrima frase per dirimere la questione insorta tra i presenti.

Continua a leggere

, , , , , ,

Sapere e Sapori della mia Sardegna

IMG_2288… Ma quanto sapere nascondono i sapori?

In Sardegna seppur un’Isola, sapere e sapori ce ne sono tanti e da mille provenienze, considerando che è composta da 377 Comuni, ognuno con caratteristiche sociali e culturali somiglianti ma uniche nel suo genere. Non a caso l’etimologia del termine “gastronomia” indica un’opera Greca in cui si sottolinea il viaggio nell’Arte del mangiare.

E’ doveroso però, ripercorrere, velocemente la storia dell’uomo nelle diverse epoche. L’uomo da sempre ha vissuto con ciò che la caccia, pesca, l’agricoltura e l’allevamento gli hanno offerto. Ogni territorio ha prodotto le proprie materie prime e il baratto ha promosso gli scambi arricchendo di prodotti diversi, da territorio a territorio. Specialmente nell’Isola questo ha determinato non solo scambi ma ricche contaminazioni.

Il cibo è cultura! Appartiene al territorio ma è anche: vita, memoria, salute e igiene, bellezza, tradizione, curiosità, storia, arte, viaggio, aggregazione sociale, famiglia, profumi, natura, economia, elemento identitario, sprechi e diritti.

Continua a leggere

, , , , , , ,

Quando si dice dal produttore al consumatore.

DSC_0340

Ah le api! solo a sentirle nominare provo da subito curiosità e decido di accogliere l’invito da parte di Carlo ad andare a vedere dove tutto inizia. 

Sono loro le operaie specializzate che una volta fatta razzia di polline tornano nell’arnia e trasferiscono il ricavato alle altre colleghe operaie che le depongono all’interno dei favi, celle esagonali.

Il miele è, per le api, una fonte di carboidrati a lungo termine per me una fonte di energia giornaliera.

Continua a leggere

un buongiorno super energetico

Chi di voi già lo conosce? mettete un like di approvazione…. secondo me in tantissimi!!!

uova frescheOggi lo propongo perché la primavera o comunque il cambio di stagione potrebbe buttarci un po giù e la colazione deve essere il pilastro della giornata.

Sarà per questo che questa mattina alla vista delle uova appena portate dal pollaio non ho resistito.

Per fare l’uovo sbattuto è molto importante avere uova freschissime e biologiche. Sono le azioni e le attenzioni queste della nonna o della mamma quando da bambini era un modo per dirci buongiorno.

Ecco gli integratori di sempre…..

Continua a leggere

, , , , , ,

Una poesia per la spiaggia La Cinta di San Teodoro

Un po’ di settimane fa ho scattato qualche foto sulla spiaggia della Cinta, a San Teodoro, che mi è apparsa in una veste davvero molto simpatica. Patate a volontà… si sembravano davvero cosi  😂invece sono resti di posidonia sulla spiaggia, un gioco di venti e maree che indica, inoltre,  alta qualità ambientale, molto meglio di una “bandiera blu✌️~.

Ecco in basso una dolcissima poesia che mi è stata dedicata proprio in questa circostanza.

Ti ringrazio mia cara Spigolatrice di Siliqua, la custodirò e la condivido con i tanti amici Azimuttini …

Continua a leggere